home pagechi sonolinksarticoliprogettifotoradioamatoricontattiQSL

       guestbookforumarea privatamodi digitalidownloadcisar abruzzoCWnewsarchivio


SWL & BCL

 

SWL (shortware listening), indica l'attività di radioascolto orientata alla banda delle onde corte.   L' SWL è un appassionato del radioascolto, ovvero un ascoltatore del traffico radioamatoriale e non solo. Infatti  l'ascolto si estende alle emittenti internazionali, l e radio di stato, le radio clandestine, le emittenti in banda tropicale, le emittenti in onde medie, i bollettini emessi dalle capitanerie di porto e dagli aeroporti di tutto il mondo, le stazioni utility ecc.

Quello del radioascolto è spesso una tappa obbligata ed importante per diventare  radioamatore.  L'attività principale degli SWL è quindi l'ascolto delle bande radioamatoriali nello spettro corrispondente alle onde corte, ovvero le HF. Le frequenze in queste bande godono di particolari proprietà di propagazione ionosferica.  In Italia, l'esercizio di una stazione da SWL non richiede il superamento di esami e, grazie al D.P.R. 5 Ottobre 2001 N. 477 Art. 43, viene liberalizzato l'ascolto delle bande destinate ai radioamatori. E' comunque possibile richiedere il nominativo presso la sede compartimentale delle Poste competente per territorio.

Pur non essendo autorizzate a trasmettere, anche le stazioni SWL posseggono un nominativo. In Italia  è composto dal prefisso indicante la nazionalità e la zona di residenza, seguito dal numero di autorizzazione. Alcuni operatori sono soliti utilizzare, come suffisso aggiuntivo, la sigla della provincia. L'assegnazione di un nominativo è essenziale per potere inviare e ricevere le cartoline QSL.  I maggiori contest radioamatoriali permettono la partecipazione degli SWL, istituendo a tal scopo delle categorie apposite. Essi inoltre, possono richiedere versione dedicate dei vari diplomi radiantistici.

 

B.C.L. (broadcast listener), essi praticano l'ascolto della radiodiffusione in onde corte, non necessarimente per motivi didattici o sperimentali. La distinzione non è comunque netta e molti praticanti di radioascolto si identificano nelle due categorie. In altre parole il B.C.L.  è un appassionato che si diletta a captare con i propri radioricevitori le stazioni di radiodiffusione dette stazioni BC ( Broadcasting) , sia italiane che straniere.  L' ascolto delle emittenti radio può avvenire anche utilizzando lo stereo della propria macchina  o di casa soprattutto la sera quando la propagazione delle onde è buona.

 

Le tecniche di radioascolto principali sono due

Lo spazzolamento: questa tecnica consiste nel portarsi da un estremo ad un altro della banda captando tutti i segnali. Cosi si ha una panoramica completa della banda in un dato periodo della giornata. Per contro ci si confonde su canali affollati se non si ha una guida attendibile, e vi è il rischio di arrivare in ritardo su di una frequenza a canale disattivato o propagativamente chiuso.

 La segnalazione: consiste nell' ascoltare delle segnalazioni o notizie diffuse da riviste specializzate del settore o da radio o da trasmissioni DX ascoltati via radio. Cosi facendo il BCL cerca le emittenti a  mancanti e annota orari e frequenze di ascolto. Con questa tecnica si ha una maggiore percentuale di successi, specialmente se la fonte delle segnalazioni è attendibile.

Per tutte e due le procedure vale sempre un solo principio e cioè quello di prestare molta attenzione all' ascolto, soffermandosi il più possibile per ascoltare i segni più svariati di identificazione della stazione, magari tenendo vicino a se un registratore per ascoltare con calma la trasmissione che vi interessa.

 

SUDDIVISIONE DELLE FREQUENZE

Abbreviazione

Gamma di frequenze

Lunghezza d'onda

Suddivisione metrica

metri

metri

 ELF    (onde extra lunghe)

 0,1 Hz

 3 Khz

 1000.000

 100.000

      onde audiometriche

 VLF    (onde lunghissime)

 3 Khz

 30 Khz

 100.000

 10.000

      onde miriametriche

 LF      (onde lunghe)

 30 Khz

 300 Khz

 10.000

 1.000

      onde chilometriche

 MF     (onde medie)

 300 Khz

 3 Mhz

 1.000

 100

      onde ettometriche

 HF     (onde corte)

 3 Mhz

 30 Mhz

 100

 10

      onde decametriche

 VHF  (onde ultracorte)

 30 Mhz

 300 Mhz

 10

 1

      onde metriche

 UHF  (microonde)

 300 Mhz

 3 Ghz

 1

 0,1

      onde decimetriche

 SHF  (microonde)

 3 Ghz

 30 Ghz

 0,1

 0,01

      onde centimetriche

 EHF  (microonde)

 30 Ghz

 300 Ghz

 0,01

 0,001

      onde millimetriche

 

COSA  ASCOLTARE

Nome

Tipologia servizi civili e/o militari

ELF

Sconosciuti. Forse sottomarini USA

VLF

Rete Omega dei sottomarini USA. Da sotto i  9 KHz finiscono le bande assegnate alle radio comunicazioni A 19,5 KHz  prima  stazione civile campione

LF

Radiofari; stazioni radio civili. A  189 KHz ad esempio c’è la prima stazione radio italiana dell’etere  RAI  RADIO2

MF

Stazioni aeronautiche e navigazione, stazioni internazionali di emergenza aeronautica, numerose stazioni radio civili internazionali (AM radio). Agenzie di stampa, radioamatori, stazioni Fax meteo, stazioni di tempo campione e tanto altro

HF

Numerose stazioni internazionali, utility (navigazione, aeronautica, bollettini meteo, stazioni campione, radioamatori, capitanerie di porto ecc…)

VHF

Trasmissioni forze dell’ordine, canali TV, ponti ripetitori, radioamatori, bollettini del mare Stazioni radio in FM

UHF

Stazioni Tv, telefonia cellulare, servizi satellite

SHF

Stazioni tv via satellite / trasmissione dati

EHF

Servizi sperimentali

 

Frequenze di trasmissione delle radio internazionali sulle onde corte:

                                                  Metri

Khz

Portata Radio

                                                   120

2300-2498

Locali e dei paesi tropicali

                                                     90

3200-3400

Locali e paesi tropicali

                                                     75 3900-3950      3950-4000 Asia, pacifico

                                                     49

5950-6200

Portata mondiale

                                                     60

4750-4995      5000-5060

Locali e paesi tropicali

                                                     41

7100-7300

Eccettuate le Americhe

                                                     31

9500-9900

Portata mondiale

                                                     25

11650-12050

Portata mondiale

                                                     19

15100-15600

Portata mondiale

                                                     16

17550-17900

Portata mondiale

                                                     13

21450-21850

Portata mondiale

                                                     11

25700-26100

Portata mondiale

 

Frequenza assegnate al Servizio di Radiodiffusione stabilite nel 1979 dalla WARC (World Administrative Radio Conference)

 

 

kHz

 Denominazione

Radio

Metri

150-285

onde lunghe

Europa e Africa

 

525-1605

526.5-1606.5

2300-2495

onde medie

 

 

banda in uso nella zona tropicale

 

 

120

3200-3400

4750-5060

3900-4000

950-4000

onde corte

banda in uso nelle zone tropicali

banda in uso nelle zone tropicali

Asia e Oceania

Europa e Africa

90

60

75

75

 

 

Orari di ascolto

Onde medie diurne (07.00-17.00): Rai e qualche stazione straniera confinante

Onde corte diurne(07.00-17.00): Banda europea dei 49 metri

Onde medie serali (17.00-24.00): Rai 1, servizi interni delle radio nazionali,europee e dell' area mediterranea, specialmente le stazioni spagnole.

Onde corte serali e notturne( 17.00-07.00):presenza massiccia di molte radio estere. Si consiglia l' ascolto della gamma dei 25 metri.

Bande tropicali serali( 17.00-23.00): paesi africani specialmente quelli sotto l' equatore soprattutto in primavera e paesi tropicali.

Bande tropicali notturne (23.00-06.00): stazioni latinoamericane ascoltabili tutto l' anno

Banda tropicali diurne (13.00-17.00): sono bande dove l'ascolto è concentrato soprattutto nella stagione autunno- inverno permettendo di sintonizzare emittenti asiatiche. Caratteristica delle emittenti asiatiche è quella di trasmettere spesso fuori banda .

Onde medie notturne(00.00-05.00): nel periodo settembre-aprile è possibile captare, con antenne filari di discreta grandezza, emittenti dell' intero continente americano, dal Canada all' Argentina.


2009 © IK6IHU - Webmaster

   2009 © IK6IHU - Webmaster