home pagechi sonolinksarticoliprogettifotoradioamatoricontattiQSL

       guestbookforumarea privatamodi digitalidownloadcisar abruzzoCWnewsarchivio


Citizen Band

Il "CB" è un appassionato di ricetrasmittenti che utilizza apparecchiature di portata e di potenza limitata, normalmente per fare brevi dialoghi con altri CB e per allargare la cerchia delle proprie amicizie e conoscenze. (Non và confuso con i radioamatori che rappresentano una categoria di utilizzatori di ricetrasmittenti diversa per tipo di apparecchiature, frequenze e potenze e che utilizzano la radio per fini di studio e sperimentazione). Localmente i CB si riuniscono in Associazioni che svolgono attività ricreative, di informazione e di consulenza per i propri soci. I Club o Associazioni, sparsi su tutto il territorio nazionale, sono riuniti e coordinati dalla Federazione Italiana Ricetrasmissioni CB (attiva dal 1971) che ha stabilito stretti contatti con il Ministero PPTT per la definizione del quadro legislativo che riguarda i CB ed ha collegamenti con le altre analoghe Federazioni in ambito europeo e mondiale.

                                                                                           

                                                                          FIR-CB                        Protezione Civile                    FIR-CB SER

Attività di C.B. e PMR 446 (Normativa)

(Clicca sopra per leggere la normativa)

La Citizens band (la cui traduzione letterale è "banda dei cittadini") nacque negli Stati Uniti come uno dei vari servizi radio personali regolamentati dalla FCC, dopo il 1945 per consentire ai cittadini una banda di frequenze radio per la comunicazione personale (ad esempio i modellini radiocomandati, le chiacchiere fra parenti ed amici, le piccole imprese). Originariamente, la CB era stata permessa nel segmento 460-470 MHz della banda UHF, ed indicata come servizi A e B della banda cittadina. Viste le difficoltà tecniche nel produrre negli anni '50 un ricetrasmettitore UHF economico.

 L'11 settembre 1958 venne destinata una porzione di banda centrata attorno ai 27 MHz al servizio CB di tipo "D": quello che sarebbe stato poi conosciuto universalmente come "CB". Le frequenze vennero recuperate riassegnando le frequenze destinate ai radiocomandi e la adiacente banda radioamatoriale degli 11 metri (che era compresa tra 26,96 e 27,23 MHz), che era pochissimo utilizzata dai radioamatori. La banda venne quindi canalizzata ottenendo 26 canali, cinque dei quali vennero utilizzati per i radiocomandi, ed aggiungendo un ulteriore canale, il 23, centrato a 27,255 MHz.

Visto l'enorme successo del sistema, altri stati successivamente permisero l'utilizzo di sistemi simili, sia come uso della frequenza, che come tipo di appartati utilizzabili che per il tipo di regolamentazione. Nei paesi dell'Est europeo, come ad esempio la Polonia, le frequenze dei canali erano spostate 5 kHz più in basso rispetto a quelle USA, mentre nel Regno Unito si dovette attendere il 1981 per avere allocati 40 canali, ma tra 27,60125 e 27,99125 MHz e la modulazione utilizzata era la FM. In Italia, la regolamentazione del diritto a irradiare le proprie trasmissioni sulla banda CB è stata ufficializzata nel 1973 dopo almeno 26 anni di uso diffuso e clandestino, con l'utilizzo di 23 canali, che vennero portati prima a 34 canali e poi a 40.  Ovviamente alcuni canali di un 40 canali non sono presenti su un apparato a 34 canali, ma alcuni canali presenti su un apparato a 34 canali non sono presenti su un apparato a 40 canali. I canali esclusivi degli apparati a 34 canali sono destinati ad utilizzi specifici, come per esempio ausilio alla pesca o per le piccole imprese. Lo sviluppo e la richiesta di canali per scopi specifici, i cosiddetti punti 1/2/3/4 e 7 dell'art. 334, portò poi negli anni '90 ad assegnare ulteriori frequenze per questo uso attorno ai 43 MHz. Queste nuove frequenze non ebbero grande successo, sia perché rendevano necessario utilizzare nuovi apparati e nuove antenne, non utilizzabili con i CB sui 27 MHz, sia perché alla fine degli anni '90 lo sviluppo della telefonia cellulare rese molto meno popolare l'uso della CB, specie per scopi "specifici". Inoltre per utilizzo professionale ed a corto raggio, PMR 446 e LPD, sono più piccoli e maneggevoli rispetto ad un portatile per i 27 o 43 MHz ed a non soffrire di disturbi dovuti alla propagazione ionosferica. In diversi casi le associazioni di protezione civile hanno sostituito od affiancato l'uso di appartati CB con l'uso di apparati per uso civile. Anche l'utilizzo a scopo generico della banda cittadina si è di molto ridotto alla fine degli anni '90, e le frequenze un tempo piene di segnali sono spesso vuote.

Per trasmettere sulla banda CB occorre inviare una denuncia di inizio attività al Ministero delle Comunicazioni e pagare una quota annua di 12 euro , che è indipendente dal numero di apparecchi posseduti.

Si ricorda ancora che gli  operatori CB, come tutti gli utenti di sistemi di comunicazione deregolamentati: PMR 446, LPD e altri, non vanno confusi con i radioamatori, che invece sono soggetti ad un esame scritto per ottenere l'autorizzazione a trasmettere e che possono utilizzare una gamma molto più vasta di frequenze radio.


Caratteristiche tecniche

In Italia, le apparecchiature utilizzabili devono avere una omologazione ministeriale. I tipi di modulazione ammessi sono AM, FM e SSB, questi ultimi sono per i modelli a 34 canali. La potenza massima concessa è di 4,5 watt per AM ed FM, mentre è di 12 watt di picco per la SSB. La portata degli apparati, se si usano con antenne mobili è di circa 5-10 km e può diminuire in presenza di ostacoli.

In particolari condizioni di propagazione, soprattutto utilizzando antenne ad alto guadagno, è possibile tuttavia effettuare collegamenti a distanze molto maggiori, arrivando talvolta a collegamenti intercontinentali.

Apparati a 40 canali

Le radio CB omologate a 40 canali possono utilizzare un massimo di 40 frequenze fisse (canali) comprese tra 26,965 e 27,405 MHz, secondo lo schema seguente:

Canale Frequenza
(MHz)
Canale Frequenza
(MHz)
Canale Frequenza
(MHz)
Canale Frequenza
(MHz)
1 26,965 11 27,085 21 27,215 31 27,315
2 26,975 12 27,105 22 27,225 32 27,325
3 26,985 13 27,115 23 27,255 33 27,335
4 27,005 14 27,125 24 27,235 34 27,345
5 27,015 15 27,135 25 27,245 35 27,355
6 27,025 16 27,155 26 27,265 36 27,365
7 27,035 17 27,165 27 27,275 37 27,375
8 27,055 18 27,175 28 27,285 38 27,385
9 27,065 19 27,185 29 27,295 39 27,395
10 27,075 20 27,205 30 27,305 40 27,405

Come si vede i canali sono organizzati con una spaziatura di 10 kHz e ci sono alcune frequenze saltate, attribuite ai radiocomandi oppure ai sistemi cercapersone, in Italia indicati rispettivamente come punto 4 e punto 5 dell'articolo 334 del D.P.R. 156/73 (detto anche Codice Postale). Questi canali vengono chiamati canali alpha e sono posizionati 10 kHz sopra ai canali 3, 7, 11, 15 e 19.

Apparati a 34 canali

Canale Frequenza
(MHz)
Canale Frequenza
(MHz)
Canale Frequenza
(MHz)
Canale Frequenza
(MHz)

1

26,965

11

27,085

21

27,215

31

26,925

2

26,975

12

27,105

22

27,225

32

26,935

3

26,985

13

27,115

23

27,255

33

26,945

4

27,005

14

27,125

24

27,235

34

26,955

5

27,015

15

27,135

25

27,245

 

 

6

27,025

16

27,155

26

26,875

 

 

7

27,035

17

27,165

27

26,885

 

 

8

27,055

18

27,175

28

26,895

 

 

9

27,065

19

27,185

29

26,905

 

 

10

27,075

20

27,205

30

26,915

 

 

 

Frequenze non  generiche, ma sono da utilizzarsi per scopi specifici, come indicato dall'articolo 334 del Codice Postale e successive modificazioni.

  • punto 1) in ausilio agli addetti alla sicurezza ed al soccorso sulle strade, alla vigilanza del traffico, anche dei trasporti a fune, delle foreste, della disciplina della caccia, della pesca e della sicurezza notturna:
    • 26,875 MHz
    • 26,885 MHz
  • punto 2) in ausilio a servizi di imprese industriali, commerciali. artigiane ed agricole:
    • 26,895 MHz
    • 26,905 MHz
  • punto 3) per collegamenti riguardanti la sicurezza della vita umana in mare, o comunque di emergenza, fra piccole imbarcazioni e stazioni di base collocate esclusivamente presso sedi di organizzazioni nautiche, nonché per collegamenti di servizio fra diversi punti di una stessa nave:
    • 26.915 MHz
    • 26,925 MHz
    • 26,935 MHz
  • punto 4) in ausilio ad attività sportive ed agonistiche:
    • 26,945 MHz
    • 26,995 MHz
  • punto 7) in ausilio delle attività professionali sanitarie ed alle attività direttamente ad esse collegate:
    • 26,855 MHz
    • 26,665 MHz

Le frequenze al punto 8, sono quelle non indicate e che sono i primi 25 canali (in comune con gli apparati a 40 canali) sono di utilizzo per scopi generali.

Apparati a 43 MHz

Con il D.P.R. n° 107 del 29 aprile 1994, vengono assegnate delle frequenze per usi specifici, nella banda dei 43 MHz. Di proposito non vengono assegnate frequenze per l'uso come al punto 8 dell'art.334, per cercare di favorirne l'uso per scopi non generici.

  • punto 1) in ausilio degli addetti alla sicurezza e al soccorso sulle strade, alla vigilanza del traffico anche dei trasporti a fune, delle foreste, della disciplina della caccia, della pesca e della sicurezza notturna:
    • 43,3000 MHz
    • 43,3375 MHz
    • 43,3125 MHz
    • 43,3500 MHz
    • 43,3250 MHz
    • 43,3625 MHz
  • punto 2) in ausilio alle imprese industriali, commerciali, artigiane ed agricole:
    • 43,3750 MHz
    • 43,4125 MHz
    • 43,3875 MHz
    • 43,4250 MHz
    • 43,4000 MHz
    • 43,4375 MHz
  • punto 3) per collegamenti riguardanti la sicurezza della vita umana in mare, o comunque di emergenza, fra piccole imbarcazioni e stazioni di base collocate esclusivamente presso sedi di organizzazioni nautiche, nonché per collegamenti di servizio fra diversi punti di una stessa nave:
    • 43,4500 MHz
    • 43,4750 MHz
    • 43,4625 MHz
    • 43,4875 MHz
  • punto 4) in ausilio ad attività sportive ed agonistiche:
    • 43,5000 MHz
    • 43,5250 MHz
    • 43,5125 MHz
    • 43,5375 MHz
  • punto 7) in ausilio delle attività professionali sanitarie ed alle attività direttamente ad esse collegate:
    • 43,5500 MHz
    • 43,5750 MHz
    • 43.5625 MHz
    • 43,5875 MHz

CB & DX in 11 metri

In condizioni favorevoli di propagazione ionosferica, anche sulla banda 27 Mhz si possono a fare collegamenti  a lunga distanza o di tipo internazionale. La banda è molto simile a quella dei 10 metri (28Mhz). Può essere sufficiente la semplice antenna verticale tipo GP ed i soli 4-5 watt della radio per riuscire a fare collegamenti a distanza di qualche centinaio di chilometri o anche di migliaia, perfino in AM o FM oltre che in SSB. Naturalmente con potenze superiori ed antenne direttive si ottengono risultati sorprendenti ma non bisogna dimenticare che almeno in Italia le antenne per uso CB di tipo direttivo sono vietate e la potenza di emissione limitata a 5 watt.

Gli appassionati del DX (collegamento a lunga distanza) in banda 27 Mhz , spesso si ritrovano in associazioni molto organizzate che indicono raduni ed eventi oltre che rilasciare certificati di merito (diplomi o award) per le attività svolte dai propri soci. Una delle più vecchie e conosciute associazioni italiane di questo tipo è il "Gruppo Radio Italia Alfa Tango" di Asti.


Alcune cartoline QSL ricevute

           

         


Frequenze di apparati non omologati

Diversi modelli di apparati non omologati presentano in genere 5 o 6 bande da 40 canali per un totale di 200 o 240 canali in tutti i modi di emissione, AM, FM , SSB, CW. La banda "C" corrisponde esattamente alla canalizzazione degli apparati omologati con 40 canali, gli ultimi 6 canali della banda "B" corrispondono ai canali "negativi" dei modelli a 34 canali. I canali dall'1 al 25 sono comuni per tutti i modelli. Molta attività DX viene svolta in genere oltre il canale 40 in banda "D" ed al di sotto del canale 32 della banda "B" in SSB. Da notare con attenzione che dal canale 12 della banda "E" si entra in banda 10 metri riservata ai radioamatori. Se al di sotto dei 28 Mhz in genere l'utilizzo è tollerato, in banda radioamatoriale è assolutamente vietato sconfinare per non incorrere in sanzioni e sequestri delle apparecchiature. In caso di denuncia, anche lo sconfinamento di un solo canale oltre il 40 può essere punito dalla legge.

Anche i radioamatori per poter operare sulle frequenze della "banda cittadina" devono essere in possesso di regolare autorizzazione del Ministero delle Comunicazioni in quanto la patente in loro possesso non permette di utilizzare tale porzione di frequenza.

 

 

A

B

C

D

F

1

26,065

26,515

26,965

27,415

27,865

28,315

2

26,075

26,525

26,975

27,425

27,875

28,325

3

26,085

26,535

26,985

27,435

27,885

28,335

4

26105

26,555

27,005

27,455

27,905

28,355

5

26115

26,565

27,015

27,465

27,915

28,365

6

26125

26,575

27,025

27,475

27,925

28,375

7

26,135

26,585

27,035

27,485

27,935

28,385

8

26,155

26,605

27,055

27,505

27,955

28,405

9

26,165

26,615

27,065

27,515

27,965

28,415

10

26,175

26,625

27,075

27,525

27,975

28,425

11

26,185

26,635

27,085

27,535

27,985

28,435

12

26,205

26,655

27,105

27,555

28,005

28,455

13

26,215

26,665

27,115

27,565

28,015

28,465

14

26,225

26,675

27,125

27,575

28,025

28,475

15

26,235

26,685

27,135

27,585

28,035

28,485

16

26,255

26,705

27,155

27,605

28,055

28,505

17

26,265

26,715

27,165

27,615

28,065

28,515

18

26,275

26,725

27,175

27,625

28,075

28,525

19

26,285

26,735

27,185

27,635

28,085

28,535

20

26,305

26,755

27,205

27,655

28,105

28,555

21

26,315

26,765

27,215

27,665

28,115

28,565

22

26,325

26,775

27,225

27,675

28,125

28,575

23

26,355

26,805

27,255

27,705

28,155

28,605

24

26,335

26,785

27,235

27,685

28,135

28,585

25

26,345

26,795

27,245

27,695

28,145

28,595

26

26,365

26,815

27,265

27,715

28,165

28,615

27

26,375

26,825

27,275

27,725

28,175

28,625

28

26,385

26,835

27,285

27,735

28,185

28,635

29

26,395

26,845

27,295

27,745

28,195

28,645

30

26,405

26,855

27,305

27,755

28,205

28,655

31

26,415

26,865

27,315

27,765

28,215

28,665

32

26,425

26,875

27,325

27,775

28,225

28,675

33

26,435

26,885

27,335

27,785

28,235

28,685

34

26,445

26,895

27,345

27,795

28,245

28,695

35

26,455

26,905

27,355

27,805

28,255

28,705

36

26,465

26,915

27,365

27,815

28,265

28,715

37

26,475

26,925

27,375

27,825

28,275

28,725

38

26,485

26,935

27,385

27,835

28,285

28,735

39

26,495

26,945

27,395

27,845

28,295

28,745

40

26,505

26,955

27,405

27,855

28,305

28,755

Autore ik6ihu

 


2009 © IK6IHU - Webmaster

   2009 © IK6IHU - Webmaster